Portale immagini e video
   
 Cerca  
Liturgia del giorno



ORARI




Immagini religiose

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
Vola alto (R. Zero)
Pubblicato da: paoletta , il: 5/1/2014

Scarica questa pagina sul tuo computer

Vola altoRenato Zero - (commento di Pino Fanelli da “Se Vuoi” )

 

Renato Zero torna sulla scena musicale con "Amo - Capitolo I", il nuovo album che raccoglie 14 brani più un remix. E' come sfogliare la sua autobiografia: si sentono la vita vissuta, le consapevolezze salde, ma anche le debolezze più vere.

Vi proponiamo "Vola alto", una vera e propria iniezione di fiducia in se stessi, un invito ad avere sempre un sogno, un progetto, qualcosa in cui sperare e per cui vivere.

 

 


...L'anima di un uomo si misura
per la sua caparbietà
.
Sognatore fino in fondo.
Più convinto di così
.
Se c'è fiamma io mi accendo
e poi ti sfido con un sì.


…Reagiamo pure noi,
chiediamo di più.
Che sia davvero un mondo onesto.

Ognuno faccia il suo:
passione ed energia.

Sbagliare in fondo serve tanto.
L'avidità ci impoverisce,
gli slanci invece no.
Se quell'istinto si perdesse
dove troverebbe
le risposta questa vita?
La strada stimola i pensieri,
gli incontri le opportunità
.


…Vola alto e stai sereno!
Prendi il meglio finché puoi!
Tu vola alto, amico caro!
Pure per chi non ce la fa.
Per chi di un sogno è prigioniero,
per chi rinuncerà.
Pensa in grande, fallo ancora!

 
Tu cavalca quell'idea.
soffrire di coraggio
è la più bella malattia!

Vola alto...

 

 

 

L’anima di un uomo si misura per la sua caparbietà”: la tenacia è una virtù in questo tempo povero di ideali, che vuole privarci di un futuro migliore, che gioca al ribasso proponendoci standard di comportamento che esprimono un appiattimento etico e di valori. “Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella ‘zona grigia’ in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva” (Rita Levi-Montalcini, La clessidra della vita, 2008).

 

Sognatore fino in fondo. Più convinto di così": il sogno esprime la dimensione del “poter essere” a cui ognuno aspira nel profondo. Ci invita Papa Francesco: «Scommettete sugli ideali grandi che allargano il cuore e che renderanno fecondi i vostri talenti. La vita non ci è data perché la conserviamo gelosamente per noi stessi ma perché la doniamo. Cari giovani abbiate un animo grande e non abbiate paura di sognare cose grandi» (Udienza del 24 aprile 2013).


Se c’è fiamma io mi accendo e poi ti sfido con un sì”: il presente può essere diverso e il futuro migliore se crediamo fino in fondo nella possibilità di un cambiamento. Santa Caterina da Siena, una donna forte che ha influito molto nella società e nella Chiesa del suo tempo, scriveva: «Se sarete quello che dovete essere, metterete fuoco in tutto il mondo». 

 

Reagiamo pure noi, chiediamo di più. Che sia davvero un mondo onesto”: davanti a un mondo stretto nella morsa della crisi economico-finanziaria e politica, occorre certo indignarsi (come è stato fatto), ma anche impegnarsi per un cambiamento in tutti gli ambiti della vita civile, per recuperare valori fondamentali come l’onestà, la trasparenza, la dignità della persona, il bene comune, la solidarietà, la fede…


 Ognuno faccia il suo: passione ed energia": una tentazione ricorrente è quella della delega: pensare che sia compito degli altri (Stato, istituzioni…) rimboccarsi le maniche e risolvere i problemi. In realtà il cambiamento non può mai venire solo dagli altri, ma anche dal coinvolgimento di ognuno che deve sentirsi spinto dal senso di una comune appartenenza.

 

Sbagliare in fondo serve tanto”: non ci devono scoraggiare né fermare gli sbagli cui possiamo andare incontro: dagli errori fatti si può imparare tanto, innanzitutto a non ripeterli!

 

L’avidità ci impoverisce, gli slanci invece no… La strada stimola i pensieri, gli incontri le opportunità”: la chiusura egoistica e l’individualismo sono la causa dell’impoverimento economico e relazionale che stiamo vivendo. La vera ricchezza viene solo dall’apertura agli altri, da una civile convivenza che sa mettere in atto un interscambio di dare e avere per una crescita comune.

 

Tu vola alto… pensa in grande… soffrire di coraggio è la più bella malattia”: chi ha il coraggio di osare, prima o poi, raggiunge i suoi obiettivi e realizza i suoi sogni!

 

 

 

 

PER RIFLETTERE: à Ti consideri una persona tenace o... “mediocre”? à Quali sono i tuoi sogni? à Sei capace di impegnarti per combattere il male che vedi attorno a te o deleghi altri?  à Hai il coraggio di osare e volare alto?




Salva questa pagina nel formato:

[ Torna a LE PAROLE DELLA MUSICA | Indice dei documenti ] Visualizza pagina stampabile Segnala articolo ad un amico

I nostri slideshow