Portale pastorale con immagini e video


Da quel giorno...
Pubblicato da: paoletta , il: Mar-08-2008

 

Per inventare nuovi spazi
dove i corpi si rialzeranno,

egli ha steso le braccia:
l’uomo è liberato, il muro è crollato
su cui avevan scritto che Dio è morto.
Perché siete tristi ancora?

      Dal quel giorno del sangue versato
      sapete ormai che tutto è grazia.

Per trarvi fuori dalla stretta
e guidarvi in luoghi deserti,
egli ha steso le braccia:
il mare si è alzato, il popolo ha traversato
lo splendido sentiero ch’egli ha riaperto.
Perché non passare il mare?

      Dal quel giorno del sangue versato
      sapete ormai che tutto è grazia.

Per trattenervi accanto a lui
trasfigurati dallo Spirito,
egli ha steso le braccia:
il velo è strappato e il libro dissigillato
che teneva nascosto il dio vivente.
Perché non correre a lui?

     
Dal quel giorno del sangue versato
      sapete ormai che tutto è grazia.

 

(D. Rimaud, Gli alberi nel mare, Elledici, 1977, pp. 32-33)




Questo articolo proviene da parola di dio con immagini e video62
http://www.graficapastorale.it

L'indirizzo Web di questo articolo è:
http://www.graficapastorale.it/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=595